Esteri

Compravendita voti, perquisito Pd Napoli: coinvolti due candidati

Compravendita voti, perquisito Pd Napoli: coinvolti due candidati”

Si parla di corruzione elettorale; l'ipotesi di reato coinvolge un candidato consigliere comunale e un candidato alla municipalità.

"Come abbiamo sempre fatto - aggiunge Tartaglione - siamo al fianco della magistratura, auspichiamo che la vicenda venga chiarita al più presto e che eventuali responsabilità vengano perseguite con la massima fermezza". Perché? Secondo gli inquirenti avrebbero ottenuto voti in cambio di promesse di inserimento nel programma lavorativo Garanzia Giovani, finanziato dalla Regione. Lo afferma all'ANSA Venanzio Carpentieri, segretario del Pd metropolitano di Napoli.

Alle ultime amministrative Ulleto e l'altra indagata, Giugliano, avevano corso in tandem, presentandosi insieme in vari appuntamenti elettorali e in interviste su emittenti locali. Di Ulleto ci sono numerose interviste televisive, ci sono fotografie con la candidata Valeria Valente, con uno dei suoi principali sponsor politici, ovvero l'europarlamentare Andrea Cozzolino, con Vincenzo De Luca, per la cui elezione Ulleto si era spesa nel 2015 candidandosi (7mila voti). Sono stati i Carabinieri ad eseguirlo a seguito di un'inchiesta della Procura di Napoli. Anche i vertici romani si sono espressi sulla questione. Ma anche il suo avversario, Gianni Lettieri, va all'attacco, ricordando che "sto chiedendo da mesi al prefetto di aumentare la vigilanza all'esterno dei seggi" e parlando di "flusso anomalo del voto in periferia".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato