Sport

#Euro2016 - Germania, Low: "Titolo? Dobbiamo migliorare se vogliamo arrivare in finale"

#Euro2016 - Germania, Low:

Roma, 28 giu. (askanews) - "Nessun complesso" italiano. Ennesimo capitolo di un'epopea che ha infiammato tornei e competizioni nel corso della storia recente e non dell'arte pallonara, che tradizionalmente porta bene a noi e un po' meno ai tedeschi per i quali, vai a capire perché, siamo sempre piuttosto indigesti. "Le ultime sconfitte? Acqua passata, non mi preoccupano". Nelle grandi manifestazioni gli azzurri si sono rivelati una bestia nera per i tedeschi battuti in Messico nel 1970, nella semifinale dell'Europeo del 2012, ed in quella del mondiale del 2006 che la Germania ospitava. Imbattuti e affamati di gol i campioni del Mondo in carica arriveranno al match sicuramente da favoriti, potendo anche contare su di una formazione al completo, a differenza degli italiani, come dichiarato dallo stesso tecnico teutonico: "Tutti i giocatori sono disponibili".

Il commissario tecnico della Germania, Joachim Low, ha parlato della vittoria contro la Slovacchia e delle sue sensazioni sul proseguimento del torneo. L'idea era 'isolare' Pirlo, ma il nostro piano non ha funzionato e me ne assumo la responsabilità. Loew però esalta il collettivo di Conte: "Non è l'Italia che siamo abituati a vedere e penso che sia anche più forte del 2008, del 2010 e del 2012: non sono focalizzati solo sull'aspetto difensivo, ma sono pericolosi anche davanti. Per me è stata una buona lezione". Il ct tedesco ha sottolineato l'evoluzione del gioco azzurro. De Rossi mi piace molto, è un giocatore intelligente che dà equilibrio. E poi sono psicologicamente tutti forti: non vanno mai nel panico.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato