Sport

" "HOME " Calcio Estero " Croazia-Turchia 1-0, gran gol di Modric nel primo tempo.…

Autore del goal-partita è stato Modrid. Turchia-Croazia inizierà alle 15 al Parco dei Principi di Parigi. Una partita vivace, ben condotta dai croati e decisa da un goal fantastico di Modric, che con una conclusione dal volo dalla distanza ha segnato la partita al 42'.

Turchia (4-2-3-1): Volkan Babacan; Gonul, Topal, Balta, Erkin; Tufan, Selçuk Inan; Calhanoglu, Ozyakup (1' st Sen), Arda Turan (20' st Burak Yilmaz); Tosun (24' st Emre Mor). Punta più avanzata è l'attaccante della Juventus Mandzukic, supportato dalla trequarti dall'interista Perisic e Rakitic.

Due volti di una stessa preziosa moneta: quello tecnico del centrocampo guidato da Modric, quello caratteriale degli esterni e di Corluka.

SECONDO TEMPO: La seconda frazione si apre con un cambio tra le fila della Turchia Terim lascia negli spogliatoi Özyakup ed inserisce al suo posto Şen, ma la sostituzione non porta i frutti sperati anzi la Croazia è nettamente padrona del campo e sfiora ripetutamente il gol, cogliendo la traversa prima con Srna su punizione poi con un colpo di testa di Perisic, nel finale la Turchia prova ad alzare i giri alla ricerca del pareggio ma la Croazia si chiude ordinatamente nalla propria metà campo. Si va all'intervallo con i croati in vantaggio. Perla dell'ex Tottenham e nulla da fare per Babacan, portiere turco non esente da colpe. Neanche due minuti dopo sempre il tuttofare dello Shakhtar si trova in condizione di battere col mancino da buona posizione su una palla sputata dall'area piccola, non centrando però lo specchio. Il gol della vittoria della Croazia è un'invenzione di Modric a fine primo tempo, ma poi solo i pali hanno evitato una goleada a favore dei croati che hanno meritato di vincere e quindi di portare a casa i primi tre punti all'esordio a Euro 2016.

PALLA VAGANTE Nel finale la Turchia ha provato a imbastire una reazione, che non è sfociata in nessuna palla-gol, nonostante un brivido al quarto dei sei minuti di recupero concessi dall'arbitro Eriksson, quando Hakan Baita non ha saputo approfittare di una palla vagante in piena area avversaria. Croazia con Vrsaljko e Kalinic che partono dalla panchina, titolari invece gli altri 'italiani' Strinic, Brozovic, Badelj, Perisic e Mandzukic.

Una Croazia che ha dominato la gara con una Turchia che ha badato più che altro a difendere contro una squadra che qualitativamente è risultata superiore in ogni frangente dell'incontro.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato