Italia

Il presidente Mattarella a Lampedusa insieme ad Alfano

"L'Italia e l'Europa sono debitori di riconoscenza a Lampedusa, per le vite salvate, l'assistenza, l'accoglienza". "Grazie a loro abbiamo evitato che il Mediterraneo fosse un grande cimitero, anche se a volte questo purtroppo è avvenuto". La sua prima tappa sull'Isola è alla Porta D'Europa, scultura in Mimmo Paladino che simboleggia l'accoglienza di Lampedusa ai migranti che vengono dal mare.

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha visitato la Porta d'Europa, vicino al porto della maggiore delle Pelagie.

BIMBA ORFANA NECESSARIAMENTE ITALIANA - Secondo il presidente Mattarella, Favour, la bimba nigeriana di 9 mesi sbarcata orfana a Lampedusa, "è ormai necessariamente italiana". Insieme a Mattarella, è prevista la presenza del ministro dell'Interno, Angelino Alfano, del ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, del presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta, dell'Arcivescovo di Agrigento, il Cardinale Francesco Montenegro, oltre al Sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini.

Il saluto a Lampedusa ha offerto al capo dello Stato l'occasione di affrontare anche il tema delle periferie.

E' polemica sul progetto italiano di un centro di controllo ed espulsione in mare, ma anche sulla trasformazione di strutture siciliane già esistenti in nuovi centri che di fatto saranno deputati a identificazione ed espulsione. Nella visita nel museo della fiducia, inaugurato oggi, il presidente della Repubblica ha donato una foto artistica dell'isola scattata da un elicottero. Quanti uomini e donne non ce l'hanno fatta? "Il senso di umanità, il livello di civiltà" che i cittadini dell'isola "continuano a manifestare è straordinariamente ammirevole".

Un momento storico per Lampedusa dove con il Museo della fiducia e del dialogo per il Mediterraneo parte un'operazione culturale internazionale che vede il Mediterraneo come centro di cultura e accoglienza, "ponte" ideale tra tutti i popoli, dove tutto comincia e non finisce.

Alla Galleria degli Uffizi, che contribuisce con il prestito dell'Amorino dormiente del Caravaggio, è stato chiesto di essere l'istituzione capofila di questo primo museo italiano dedicato a chi migra da una sponda all'altra, non importa quale sia la partenza o dove sia l'arrivo.

Mattarella ha ricevuto bottarga e tonno sott'olio in dono da un lampedusano.

È stato accolto da Samuele, il piccolo protagonista di "Fuocoammare" Il capo dello Stato, Sergio Mattarella, è stato accolto a Lampedusa da un piccolo ambasciatore dell'isola, Samuele, il giovanissimo interprete di "Fuocoammare", il documentario di Gianfranco Rosi, che ha vinto l'Orso d'oro per il miglior film al Festival di Berlino, raccontando proprio la tragedia degli sbarchi di migranti sull'isola. È un termine che andrebbe abolito.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato