Salute

In 100mila alla Macerata-Loreto sotto una pioggia ininterrotta

In 100mila alla Macerata-Loreto sotto una pioggia ininterrotta”

Con post, foto e Tweet sarà infatti possibile vivere il Pellegrinaggio "live", raccontando la propria esperienza in diretta attraverso commenti e immagini... passo dopo passo.

Ha scelto la metafora del cammino come essenza della vita Papa Francesco, per il suo messaggio di saluto con cui ieri sera ha raggiunto telefonicamente le decine di migliaia di fedeli in procinto di partire dallo stadio Helvia Recina di Macerata, nelle Marche, e percorrere i 28 chilometri che la separano dalla Santa Casa di Maria a Loreto.

Nel suo messaggio ai pellegrini, don Julián Carrón, presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione, ha scritto che il Pellegrinaggio è una grande opportunità perché ogni persona impari "ad aspettare il Signore giorno e notte, e per poter riconoscere Cristo che, venendoci incontro, suscita in noi il bisogno di essere perdonati, ci strappa dalla nostra distrazione e ci attira di nuovo a ". Ma anche la pioggia è una grazia. Al pellegrinaggio parteciperanno anche i detenuti della cooperativa sociale Giotto del Carcere "Due Palazzi" di Padova, che porteranno la loro testimonianza, insieme alle lettere di due ergastolani che avrebbero voluto partecipare. E pensare che aveva già studiato i punti vulnerabili dei "Due palazzi". "Un abbraccio gratuito e pieno di amore mi ha salvato". "Esaltante a riguardo è un'espressione di papa Francesco: "L'amore, la misericordia ti fa sperimentare la libertà". Una novità nella sua esistenza, proprio come per i due carcerati. Amore e libertà, parole preziose per tutti, figuriamoci per un carcerato con davanti 18 anni ancora da scontare. Ieri, durante l'accensione della Fiaccola, il Papa ha promesso che farà una sorpresa per la serata di sabato, per assicurare ancora una volta la sua vicinanza. E tutti e due che chiedono ai pellegrini di pregare perché quello che è successo a loro "possa succedere a più persone nel mondo rinchiuse dentro le carceri".

Sabato 11 giugno, la 38ª edizione del pellegrinaggio notturno.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato