Esteri

Merola si tiene la delega alla MobilitàPillati vicesindaco. Assessori, ecco i nomi

Merola si tiene la delega alla MobilitàPillati vicesindaco. Assessori, ecco i nomi”

È stata varata ieri la nuova giunta comunale di Bologna, che si è fermata s oli 9 assessori, perché - vittima di opposte fazioni e anche di "divieti" esterni - il riconfermato sindaco Virginio Merola (nella foto di apertura) ha deciso di tenere per sé l'assessorato alla Mobilità. All'urbanistica e ambiente nominata la docente universitaria Valentina Orioli.

Davide Conte: Bilancio, Finanze, Partecipazioni Societarie, Partecipazioni degli utenti al controllo della qualità dei servizi pubblici comunali, Personale, Semplificazione amministrativa. Il primo cittadino, candidato del Pd e del centrosinistra, ha tenuto per sé le deleghe a mobilità, comunicazione, rapporti con l'università; spunta la delega "progetto stadio" per studiare l'ammodernamento del Dall'Ara.

La Cultura è assegnata a Bruna Gambarelli, direttrice di Laminarie (Cultura, progetto nuove centralità culturali nelle periferie). "Bisogna ricomporre la frattura, ma confermo il giudizio positivo su Colombo", ha detto spiegando che non sa quanto terrà per sé la delega alla Mobilità. Marilena Pillati, che mantiene la delega alla Scuola, è la vicesindaco. Entra in giunta anche l'ex presidente del Quartiere Savena Virginia Gieri (Casa ed emergenza abitativa).

"Ora si parta con un lavoro per il bene di Bologna, per essere all'altezza delle criticità e delle sfide che ci sono state indicate con l'esito del voto: un lavoro che dovrà essere collegiale, leale e unitario - si legge nella nota dei dem - lo dobbiamo alla nostra comunità metropolitana, lo dobbiamo a tutti quelli che hanno creduto in noi: per questo, ancora una volta, avanti insieme per Bologna".

Matteo Lepore (Economia e promozione della città, Relazioni internazionali, Progetti europei, Agenda
digitale, Immaginazione civica, Patrimonio, Sport).

Il capo di Gabinetto sarà Valerio Montalto. Luca Rizzo Nervo mantiene la delega alla Sanità e al welfare, più innovazione sociale.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato