Italia

Osmannoro, scontri fra centinaia di cinesi e forze dell'ordine

Osmannoro, scontri fra centinaia di cinesi e forze dell'ordine”

Il piccolo, con i genitori, è stato portato in ospedale così come un carabiniere e un poliziotto: nessuno sarebbe grave.

Tafferugli tra forze dell'ordine e un gruppo di cinesi nel tardo pomeriggio di oggi, mercoledì 29, nella zona industriale di Sesto Fiorentino, in piazza Marconi.

In seguito alla carica si sono registrati alcuni contusi sia tra i cinesi che tra le forze dell'ordine.

Tafferugli, spintoni e una carica di alleggerimento delle forze dell'ordine contro circa 300 cinesi che si sono radunati in strada, in piazza Marconi all'Osmannoro, nel comune di Sesto Fiorentino (Firenze). E, in precedenza, molti di loro si erano barricati in un'azienda proprio per impedire tali controlli.

E mentre la situazione sta, piano piano, tornando alla normalità, si apprende che è stato un carabiniere cinese a rivolgersi alla folla spiegando le modalità di come polizia e carabinieri intendono procedere per ascoltare subito i testimoni di quanto accaduto. A quanto sembra, l'Asl ha fatto sapere che nel corso del controllo erano emerse alcune irregolarità non di natura grave a carico del proprietario del capannone, che però ha reagito con decisione quando gli sono state contestate, spintonando i dipendenti dell'Asl e gli agenti. Le squadre di soccorso sono rimaste bloccate dentro il piazzale per oltre un'ora e sono state liberate soltanto grazie all'intervento dei vigili del fuoco, che hanno rotto i due lucchetti che chiudevano gli accessi all'area.

"Un altro episodio - spiega il presidente della Croce Viola Alessandro Iasiello - che vede i nostri volontari protagonisti loro malgrado di fatti di cronaca. E' giunto il momento che associazioni di volontariato, istituzioni e forze dell'ordine si mettano intorno a un tavolo per cercare di garantire più sicurezza".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato