Intrattenimento

Paola Lo Mele Roberto Giachetti chiuderà la sua campagna elettorale oggi

Paola Lo Mele Roberto Giachetti chiuderà la sua campagna elettorale oggi”

In 125 comuni italiani domenica 19 giugno sarà il giorno del ballottaggio delle elezioni amministrative. L' amministrazione di Roma è sotto organico di ottomila unità, 1995 vincitori e 4500 idonei restituirebbero normalità ad una città che sembra vocato all'inefficienza anche per carenza di personale; ma tutti si rifugiano dietro volontà altrui senza prendere di petto il problema. "E' difficile - osserva - continuare a considerare il Pd una forza di sinistra".

"Non credo che Beppe sarà ad Ostia". Ad alta tensione nella Capitale la sfida tra la candidata del M5S Virginia Raggi e l'esponente Pd Roberto Giachetti. D'alema ha marciato sempre nella direzione che a lui interessava e non cambierà certo oggi, ma potenzialmente può aggregare una parte cospicua di mal contento interno che non trova appigli altrove. In una delle ultime giornate prima del voto l'aspirante sindaco, tra. Gianni Alemanno e Ignazio Marino. E' una serata che ha il segno del legame con la città. Ma non solo: la Raggi punta a ridurre il forte debito di Roma Capitale, mettere in atto politiche ambientali, valorizzando verde, monumenti, siti archeologici della città, senza dimenticare ville e castelli antichi; e politiche sociali, cercando di dare il via a misure di sostegno per famiglie che si ritrovano in grosse difficoltà e indigenti, e prevedendo nuovi investimenti per la realizzazione di scuole e asili.

Giachetti invece ha organizzato una festa presso il ponte della Musica a Flaminio: un appuntamento durante il quale si esibiranno vip come Nicky Nicolai, Ricky Tognazzi, Stefano Di Battista e Boosta dei Subsonica.

Gli elementi di maggiore incertezza sull'esito del ballottaggio sono rappresentati dalle variazioni dell'affluenza e dal voto dell'elettorato di centrodestra, che tra Meloni e Marchini aveva raccolto oltre il 30% delle preferenze al primo turno. Infangateci ancora i cittadini non ci cascano più. Al primo turno Sala ha ottenuto il 41,7% delle preferenze contro il 40,7% di Parisi. E, nel caso dell'amico o compagno D'Alema, "non per andarsene dal Pd ma per riprenderselo", essendo il presidente del Consiglio "un abusivo della storia della sinistra". Sotto il 10% il candidato grillino Matteo Brambilla.

"Sento dentro di me che noi ce la possiamo fare e che per farcela è importante quello che faremo tutti insieme fino a domenica". In piazza le bandiere bianche con il simbolo dei 5 Stelle, striscioni con su scritto 'Virginia Raggi è il futuro, Roberto Giachetti è il passato che non torna mai più' e cartelli con la scritta 'Onestà'.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato