Scienza

Pizzeria Brandi a Google: un milione di euro di risarcimento

Pizzeria Brandi a Google: un milione di euro di risarcimento”

L'allarme è scattato quando il titolare di Brandi venne contattato da alcuni albergatori e clienti che gli hanno chiesto quale fosse la causa della "improvvisa chiusura definitiva" della pizzeria. Tanto che tutti gli utenti del principale motore di ricerca sul web, cercando l'indirizzo della pizzeria, comprese informazioni, indicazioni stradali, etc, venivano raggiunti dalla falsa notizia della chiusura e ovviamente spargevano tale voce, con relativi commenti e considerazioni.

Secondo l'avvocato, questo malinteso ha provocato dei danni all'immagine e patrimoniali "gravissimi", dal momento che ora bisognerà anche spiegare ai clienti che la notizia è falsa, dal momento che i concorrenti l'hanno sfruttata ad arte per porsi in posizione di vantaggio. Non a caso il legale incaricato è l'avvocato Angelo Pisani che è il fondatore di Noi Consumatori - Movimento Anti-Equitalia, Associazione nata per 'denunciare e contrastare soprusi, ingiustizie ed abusi a danno del cittadino, della società e dell'ambiente'.

Trattasi, in accordo con quanto riportato da LaStampa.it, della storica pizzeria Brandi di Napoli con Google accusata di aver classificato la pizzeria come 'definitivamente chiusa' in base ai risultati emersi effettuando le ricerche con Google search.

Pisani ha dichiarato di aver presentato l'azione legale "a tutela della web reputation del marchio Pizzeria Brandi, chiederò anche al legislatore di pensare ad una nuova normativa a tutela delle persone che per errore o altro nel veloce mondo di internet possono essere spazzati via e distrutti senza un'idonea difesa e cautele". La richiesta ammonta ad un milione di euro. "I signori di Mountain View dovranno spiegare come sia stato possibile e provvedere al risarcimento di un milione di euro". Ed ancora: "Gli effetti negativi e pregiudizievoli di simili errori, che non avevano la portata del web e di internet, sono stati più volte riconosciuti e quantificati in tribunale dai giudici".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato