Italia

Regeni, il Senato blocca fornitura pezzi di ricambio degli F-16

Regeni, il Senato blocca fornitura pezzi di ricambio degli F-16”

L'aula del Senato ha infatti dato il via libera all'emendamento al decreto legge missioni che blocca la fornitura di pezzi di ricambio degli F-16 all'Egitto. Un emendamento che porta proprio il nome dello studioso friulano e che è stato approvato con 159 voti favorevoli, 55 contrari e 17 astenuti dopo un lungo e acceso dibattito, dopo che il governo si era rimesso alla decisione dell'Aula.

Sulla proposta di modifica, definita dallo stesso relatore Gian Carlo Sangalli come un segnale del Parlamento sul 'caso Regeni' che non vuole essere tuttavia un atto ostile al governo egiziano, il dibattito in Aula è stato vivacissimo e forti sono state le proteste di gran parte dei gruppi di centrodestra.

Sulla decisione di bloccare la cessione di ricambi degli F16 all'Egitto, con il Governo che si è rimesso alla decisione dell'Aula, ha anche osservato "signori della maggioranza, mi vergogno di appartenere a un Parlamento che fa queste cose, siete indecenti, non è comprensibile, non si fa così la politica estera". "Ciò che facciamo è un atto che vuole sollecitare questo obiettivo senza compromettere alcun tipo di relazione", ha spiegato Latorre.

Il senatore Gal ed ex ministro della Difesa Mario Mauro aveva invece sottolineato che i pezzi di ricambio sul quale interviene l'emendamento sono stati in realtà già consegnati all'Egitto. "La verità sul caso Regeni è un diritto dell'Italia e la pretendiamo". Renzi e chi ha votato questo emendamento da che parte stanno? "Contano i fatti e non le parole", ha concluso Gasparri.

La reazione dell'Italia in merito alla vicenda legata a Giulio Regeni si fa sentire. "Nel contempo - ha aggiunto il senatore - dopo 36 anni l'Italia copre ancora con il segreto le carte relative al disastro aereo di Ustica, non ha ancora presentato il rapporto all'Icao sulle cause dell'incidente e gli enti pubblici continuano a finanziare film, sceneggiati e musical infarciti di menzogne e calunnie nei confronti di Stati Uniti e Francia, accusati di aver abbattuto il DC9 Itavia provocando 81 vittime".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato