Salute

Trieste: uccise la moglie e nascose il corpo sul Carso, la confessione

Trieste: uccise la moglie e nascose il corpo sul Carso, la confessione”

Roma, 10 giu. (askanews) - Gli uomini della squadra mobile della Polizia di Trieste hanno arrestato l'ex marito della giovane donna serba scomparsa il 26 aprile scorso.

Dopo un primo interrogatorio l'ex marito è crollato e ha confessato il delitto, aggiungendo di aver nascosto il corpo della donna sull'Altipiano Carsico, lungo il confine con la vicina Slovenia. Nel corso delle indagini è stato di fondamentale importanza il supporto fornito dalle moderne tecniche di investigazione scientifica utilizzate dalla Polizia Scientifica di Padova che si è avvalsa del "Luminol", per la ricerca di tracce biologiche. Particolarmente proficua nel corso delle indagini e' stata la cooperazione tra Polizia italiana e Polizia slovena che ha consentito di delineare compiutamente il quadro dei fatti.

In città sarebbe stata ospite dell'ex marito, un serbo residente a Trieste; tuttavia la figlia, che studia proprio in Serbia, ha avvertito che qualcosa non andava quando non aveva più avuto contatti con la genitrice, con cui era solita parlare almeno due volte al giorno. Sono alcuni dei particolari resi noti nella conferenza stampa che si è tenuta nella mattina di oggi, venerdì 10 giugno, in questura a Trieste. Lo dimostrano l'esame del traffico telefonico e immagini di telecamere di sicurezza. Dalle tracce ematiche è quindi emerso che il dna era quello di Slavica Kostic.

LA SCOMPARSA - L'allarme per la scomparsa della donna era stato lanciato dalla figlia di Slavica, Navena Manojlovic. Da quel momento in poi, nei giorni successivi, Slavica non ha più risposto al telefono, che è sempre risultato spento.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato