Intrattenimento

Vicenza: benzinaio uccise rapinatore, il Gip lo assolve

Vicenza: benzinaio uccise rapinatore, il Gip lo assolve”

Lo aveva detto già a febbraio, quando ancora rischiava un processo per eccesso di legittima difesa. "Ora è così. Ho sentito Stacchio, che ora è sollevato". "Siamo contenti - ha detto Ignazio Messina, segretario nazionale del'Idv - che sia stata archiviata l'accusa di eccesso di legittima difesa per Graziano Stacchio". Archiviazione ha deciso il giudice nei confronti del benzinaio di Nanto (Vicenza).

Soddisfazione anche da parte di coloro che si sono battuti in questi anni per il suo proscioglimento e per la modifica delle norme che regolano la legittima difesa. Il fatto è che Stacchio è in qualche modo diventato un'icona per chi sostiene il diritto a difendersi da soli e con le armi dai malviventi. Che ha fatto gioire anche l'assessore regionale Elena Donazzan: "Finalmente ci siamo". Stacchio, per il pm e per il giudice, ha risposto ad una minaccia mortale reagendo con un mezzo proporzionato, cercando però di non colpire parti vitali dei rapinatori. "Lo rifarei immediatamente, perché difendere quella giovane intrappolata nella gioielleria lo considero un dovere. Un assurdo normativo che la nostra proposta di legge popolare per potenziare l'inviolabilità del domicilio, appena approdata in Senato, vuole rimuovere". "Ma adesso andiamo avanti con la proposta di legge popolare della Lega Nord per modificare la legge ed eliminare l'eccesso di legittima difesa per chi si difende a casa propria o nel proprio capannone o esercizio commerciale". Stacchio si era trovato a schivare le raffiche di mitra dei banditi e ne aveva ucciso uno, Albano Cassol, nomade trevigiano di 41 anni anni, morto per una ferita alla coscia.

La Procura aveva accertato che effettivamente la sera della rapina all'oreficeria i banditi avevano sparato per uccidere, con raffiche ad altezza d'uomo.

A favore di Stacchio poi si è sempre sottolineato, da parte di coloro che lo hanno sostenuto, anche concretamente, che la decisione di sparare era stata da lui presa soprattutto per difendere la commessa della gioielleria.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato