Intrattenimento

X-Men: Apocalisse - Bryan Singer e Fox si scusano per un'immagine offensiva

X-Men: Apocalisse - Bryan Singer e Fox si scusano per un'immagine offensiva”

Non c'è contesto nel poster, solo una donna che viene strangolata. 20th Century Fox ha fatto un passo nella giusta direzione affrontando l'indignazione generale, ma sembra che sia il fatto di non percepire immediatamente l'ambiguità di tale immagine il vero problema da risolvere.

I geni dietro a questa idea, e uso questo termine con ironia, devono guardarsi a lungo allo specchio e vedere come stanno contribuendo alla società. Provate a immaginare se nella foto ci fosse stato un nero strangolato da un bianco o un gay da un etero.

20th Century Fox visto che non riesci a piazzare registi donne nei prossimi due anni di programmazione dei tuoi film, che ne diresti, almeno, di cambiare questo poster? Ora ci sarebbero proteste enormi. Per cui cerchiamo di sistemare l'errore. Una volta che abbiamo capito quanto fosse insensibile, abbiamo preso subito provvedimenti per la sua rimozione.

Fox e Bryan Singer si scusano per un'immagine promozionale di X-Men: Apocalisse che ha creato una scia di polemiche. Ci scusiamo per le nostre azioni e chiaramente non giustificheremmo mai la violenza sulle donne. Dopo essersi risvegliato dopo migliaia di anni, disilluso dal mondo, trova e ingaggia un gruppo di potenti mutanti, tra cui un avvilito Magneto (Michael Fassbender), con l'intento di purificare l'umanità e creare un nuovo ordine dell'universo, su cui regnere.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato