Intrattenimento

X-Men: Apocalypse, il poster che ha scandalizzato il mondo

A muovere la polemica è stata l'attrice Rose McGowan che ha accusato la produzione di promuovere un messaggio di violenza contro le donne. I geni alla base di questo, e uso questo termine con ironia, hanno bisogno di guardarsi a lungo allo specchio e vedere come stanno contribuendo alla società.

C'è un grosso problema quando gli uomini e le donne che lavorano alla 20th Century Fox pensano che della violenza casuale contro le donne sia il modo migliore per pubblicizzare un film. Provate ad immaginare se nella pubblicità ci fosse stato un uomo di colore strangolato da un uomo bianco, oppure un maschio gay strangolato da un etero. Per cui cerchiamo di sistemare l'errore.

A seguito di questa intervista di Rose McGowan con The Hollywood Reporter, la Fox ha pubblicato delle scuse ufficiali riguardo al cartellone: Nel nostro entusiasmo nel mostrare la malvagità del personaggio di Apocalisse, non ci siamo immediatamente accorti della disturbante connotazione di questa immagine in forma stampata. Una volta recisi conto di quanto fosse intensa, abbiamo subito iniziato a rimuovere questo materiale.

Operation timed out after 10001 milliseconds with 0 bytes received X-men: Apocalypse è uscito nei cinema italiani il 18 maggio 2016. "Ci scusiamo per le nostre azioni e mai tollereremmo la violenza contro le donne". Il primo e più potente mutante dell'universo Marvel degli X-Men, Apocalisse ha inglobato i poteri di molti altri mutanti, divenendo immortale e invincibile. Il futuro della Terra è così in bilico.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato