Esteri

Bangladesh: la premier rende omaggio alle vittime della strage di Dacca

Bangladesh: la premier rende omaggio alle vittime della strage di Dacca”

Bangladesh, allo stadio di Dacca l'omaggio alle vittime dell'attentato La premier del Bangladesh Sheikh Hasina ha reso omaggio alle vittime della strage del ristorante di Dacca, fra le quali nove italiani, nello stadio dell'esercito della capitale. Poi, nei prossimi giorni verrà organizzato il viaggio in Italia delle vittime, mentre c'è ancora incertezza sulla possibilità di fare funerali di Stato. La premier ha deposto una corona di fiori su un piccolo palco allestito in onore dei morti, con le bandiere del Bangladesh e degli altri quattro Paesi coinvolti (Italia, Giappone, India e Stati Uniti). "Non hanno alcuna religione", ha aggiunto. Oltre alle condoglianze, il capo della diplomazia statunitense ha offerto assistenza immediata da parte di tutte le agenzie federali americane che si occupano di sicurezza, tra cui l'Fbi e ha riconfermato il supporto di Washington agli sforzi del Bangladesh per catturare i responsabili dell'ideazione, pianificazione ed esecuzione dell'attacco, nonché per prevenirne di futuri.

Intanto vanno avanti le indagini. Gli ostaggi sono stati torturati e uccisi a colpi di arma da taglio.

La polizia ha confermato che erano di origini bengalesi e 5 di loro erano ricercati. "Uno e' in ospedale, un altro in custodia", ha spiegato. A bordo, personale di Palazzo Chigi e rappresentanti dell'Unità di Crisi della Farnesina, che proprio in queste ore stanno definendo le modalità e i tempi del rimpatrio delle salme. Il giornale riferisce che si tratterebbe di Saiful Choukidar, 40 anni, che dopo essere emigrato in Germania era tornato anni fa in Bangladesh e lavorava dal 2015 come cuoco presso il frequentato ristorante. Stamane il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni ha avuto un lungo colloquio telefonico con il collega giapponese, Fumio Kishida, il cui Paese ha perso 7 connazionali: "c'è bisogno, hanno convenuto, di un impegno comune, a partire dalla condivisione di informazioni" di intelligence tra i paesi del G7 presieduto quest'anno dal Giappone e l'anno prossimo dall'Italia.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato