Esteri

Ravenna, aggredita con acido e chiodo: un 'no' può costare la vita

Ravenna, aggredita con acido e chiodo: un 'no' può costare la vita”

Lei lo aveva lasciato e lui, che non accettava la fine della storia, ha cercato di sfregiarla: prima le ha spruzzato dell'acido, poi l'ha colpita al volto con un chiodo. È accaduto di sera, in piazza c'erano turisti, ravennati, famiglie con bambini.

Secondo quanto riportato dalle autorità, la ragazza sarebbe riuscita a schivare il colpo, e l'acido l'avrebbe colpita sulla schiena, provocandole dolore e arrossamenti. L'uomo, un 41enne marocchino, si è poi gettato sulla giovane con un chiodo riuscendo a graffiarla al volto, a dimostrazione di quale fosse il suo piano. Così come ha necessità che ogni singolo cittadino faccia qualcosa, nel proprio piccolo, per arginare il problema.

Tra le amiche della 26enne e le persone che hanno assistito alla scena si è scatentato il panico, altcuni sono fuggiti, altri hanno chiamato i carabinieri e i soccorsi.

Il responsabile dell'aggressione, avvenuta sabato notte a Marina Romea (Ravenna), è stato arrestato: è un 41enne di nazionalità marocchina. I carabinieri lo hanno riconosciuto tra la gente e sono scattate le manette per lesioni gravi e stalking. Dopo un breve periodo in carcere era uscito ricominciando con le sue avances insistenti culminate con il gesto di due giorni fa.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato