Sport

Oro a Campriani, le congratulazioni del sindaco Falchi

Oro a Campriani, le congratulazioni del sindaco Falchi”

Per Campriani si tratta della terza medaglia ai Giochi, la seconda d'oro. Fuori invece l'altro azzurro Marco De Nicolo, 30° con il punteggio di 620,5. Il secondo ha trovato ieri la sua quarta medaglia in otto edizioni, dopo il bronzo di Sydney e gli altri due argenti di Atene e Pechino; con i suoi 46 anni, l'atleta di Vercelli è il più anziano della spedizione azzurra a Rio. Ci sono voluti gli spareggi per decretare il vincitore: il croato ha trionfato con 4 tiri messi a segno contro i 3 dell'azzurro. La sfida di Campriani è con Sidi per restare in corsa, ma spara 10,3 e 10,5 e l'ungherese è fuori.

Ed infine, la dedica di Campriani: "Devo tanto a Petra (Zublasing, la fidanzata n.d.r.), non sarei qui senza lei che mi ha sorretto nei momenti difficili, dove non condividevo più la stessa passione per questo sport".

Al terzo posto si è classificato il russo Maslennkov (184.2).

Dopo il primo round con 3 piattelli colpiti da entrambi i contendenti, Pellielo ha fallito il bersaglio. "In queste situazioni non ti aiuta l'adrenalina o l'energia in più: devi aggrapparti ai pensieri buoni e per quanto 'odio' questo sport, perchè mi sono trovato ad odiarlo, cercavo il motivo per stringere i denti". Il 9.7 di Bindra non scalda, il 10.3 riporta Campriani di nuovo vicino al podio, alle medaglie. A metà gara era quarto, poi con un tratto finale in crescendo si è messo dietro tutti gli avversari.

In questa storia si intrecciano anche motivazioni che vanno oltre lo sport. Campriani chiude con uno splendido 10.7. Ha lavorato sodo, Niccolò, ha studiato i migliori del mondo, ha cancellato paure e difficoltà.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato