Salute

Strage di Monaco: arrestato complice del killer, ha 16 anni COMMENTA

Strage di Monaco: arrestato complice del killer, ha 16 anni COMMENTA”

Ma nessuna motivazione politica, né input dall'estero. Proprio ieri ricorreva il quinto anniversario della strage in Norvegia da costui, un fanatico della supremazia razziale, il quale stermino' 77 persone e ne ferì 319, attaccando tra l'altro un campeggio di giovani militanti del Partito Socialista, allora al governo. "Alla base di un gesto simile c'è sempre un intreccio di fattori". Anders Breivik e Tim Kretschmer. Le altre vittime sono due turchi con passaporto tedesco, un ungherese, un turco, un greco, un kosovaro e un apolide. Dai forum, i social e alcune testate rimbalza l'indiscrezione (non confermata ufficialmente) sul nome: si chiamerebbe Ali Sonboly. La pistola, hanno spiegato gli investigatori, era un'arma "ricondizionata" nel 2014 e arrivava dalla Slovacchia. Nella sparatoria di venerdì sono state uccise nove persone e il killer si è poi suicidato. E' emerso inoltre che Somboly visitò Winnenden, la cittadina poco lontana da Stoccarda dove nel 2009 il 17enne Kretschmer compì la mattanza.

Le forze dell'ordine hanno anche confermato che il ragazzo era in cura per malattie psichiatriche. Il corpo di chi ha fatto la strage era stato trovato alle 20.30, senza vita.

Ali Sonboly aveva scritto un "manifesto", una specie di testamento. L'attentatore non ha scelto "specificamente" le sue vittime ma programmava la strage dalla scorsa estate.

Le vittime, ha specificato ancora Steinkraus - Koch erano prevalentemente di origine straniera e non tedesca. Oltre a questi elementi, sono state trovate alcune documentazioni su stragi avvenute negli ultimi anni nel mondo. Il procuratore ha sottolineato che "nessuna informazione verrà negata alla stampa sul caso". Mentre la sede del Parlamento bavarese e le stazioni ferroviarie della Deutsche Bahn hanno aperto le loro porte per dare rifugio ai cittadini che si trovavano lontano da casa. De Maiziere, in dichiarazioni pubblicate da Bild am Sonntag, ribadisce che uno dei punti chiave delle indagini è ricostruire come la pistola utilizzata, la cui matricola è abrasa, sia arrivata al giovane tedesco-iraniano, identificato come David S. Una volta che ciò sarà chiarito, ha detto, "dovremo valutare se sia necessario fare riforme legali per migliorare il controllo sulle armi". L'adolescente, conosciuto da Ali durante i suoi ricoveri psichiatrici, avrebbe aiutato il killer a creare il falso profilo Facebook con il quale ha attirato i ragazzi al Mc Donald's, promettendo panini scontati. Nell'appartamento dove il diciottenne viveva con la famiglia sono stati trovati psicofarmaci, ricette e diagnosi di trattamenti sanitari psichiatrici legati a crisi di ansia e disordini psichiatrici. Secondo le autorità bavaresi, era stato curato in ospedale e a casa con apposite terapie.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato