Italia

Inter, ecco Gabigol Non sono Ronaldo, qui il club più forte

Inter, ecco Gabigol Non sono Ronaldo, qui il club più forte”

Nel giorno del 40° compleanno del Fenomeno Ronaldo, Gabriel Barbosa, in arte Gabigol, viene ufficialmente presentato al popolo nerazzurro. Per Gabriel è una responsabilità, l'ultimo che ho presentato era Ronaldo, quindi - applausi, ndr - vorrei cogliere l'occasione per fargli gli auguri, ne compie 40.

Infine, una domanda inevitabile sul compagno di reparto Mauro Icardi e sui nuovi compagni di squadra: "L'Inter non ha solo Icardi". E c'era lui Gabriel Barbosa a tutti noto come Gabigol. Pirelli lo dice anche in un comunicato stampa interamente in inglese pubblicato su Pirelli.com. Se guardate bene il selfie di Gabigol alla fine della presentazione, c'è un signore con una mano alzata che fa di tutto per farsi immortalare. Quella pubblicità "La potenza è nulla senza il controllo" la ricordano tutti. Poi è stato il turno di Adriano, l'Imperatore che prendeva d'assalto la fascia sinistra e infilava gol.

Sull'Inter del Triplete: "Si tratta di un'altra era, si trattava di calciatori che hanno vinto tanto, lottavano al massimo".

"L'Inter è sempre stata la mia prima opzione anche per l'affetto dei tifosi sui social media". E' lui Taidelli, che salta sul carro. "Sarò a disposizione della squadra per la partita Inter-Bologna". Qui ci sono tantissimi attaccanti super, non solo lui.

Gabigol, oltre a essere una grande promessa del calcio mondiale, è anche una stella del marketing. In coppia con Icardi infatti, soprattutto nelle gare casalinghe contro avversari che si chiudono, Gabigol potrebbe rivelarsi devastante, avendo la possibilità di svariare tra le linee, di raccogliere le sponde di Icardi e di servirgli i suoi assist. E anche nel corso del più importante torneo sudamericano per nazioni, avrebbe trovato il tempo di lasciare il segno nel 7-1 con cui il Brasile ha battuto Haiti.

"Sono contento di essere qui. Segna sempre, noi possiamo dare un grande contributo alla squadra". Io sono Gabriel. L'Inter è una grande squadra con una grande tifoseria. Questo sogno è stato possibile realizzarlo grazie al gruppo Suning e grazie all'Inter ovviamente: "ora il sogno può diventare realtà". Il brasiliano entra a far parte del mondo interista e alla sua presentazione erano presenti il vice presidente dell'Inter, Javier Zanetti, il DS Piero Ausilio, oltre a Tronchetti Provera e Steven Zhang.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato