Intrattenimento

Concerto Coldplay, Antitrust apre istruttoria sulla prevendita dei biglietti

Concerto Coldplay, Antitrust apre istruttoria sulla prevendita dei biglietti”

Coldplay in tour, date italiane: si aggiunge il 4 luglio 2017 a Milano (San Siro). I biglietti risulterebbero invece disponibili, anche pochi minuti dopo l'apertura delle vendite, su altri siti internet (mercato secondario), a prezzi spesso di gran lunga maggiori di quelli del mercato primario.

Questa la nota dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato: "L'Autorità Garante ha avviato pertanto procedimenti istruttori nei confronti di Ticketone SpA e dei quattro principali operatori del mercato secondario in Italia, al fine di verificare eventuali violazioni del Codice del Consumo". Lì, a differenza di eBay, non si hanno contatti con l'altro interlocutore: "Dobbiamo avere delle sicurezze anche per noi stessi, tu potresti metterti d'accordo direttamente col venditore.". Nella fattispecie, molti utenti si sono mossi contro il circuito di vendita ufficiale, Ticketone, ed i mercati paralleli come Viagogo, rei di aver acquistato i tagliandi con i ticketbot per poi rivenderli a prezzi maggiorati. Il costo originale era "di 46 euro per gli anelli verde e blu, 109,25 per l'anello rosso numerato - spiega Altroconsumo -".

I siti di "bagarinaggio digitale" giustificano il prezzo salato offrendo servizi aggiuntivi, che vanno dal parcheggio al bus per raggiungere la location.

Stefano Lionetti ha inoltre specificato che "i biglietti che vengono distribuiti per i Coldplay possono essere solo acquistati tramite spedizione a casa, per cui esiste anche un indirizzo di spedizione che può essere controllato".

Bagarini 2.0 nel mirino.

Nel 2013 il sistema di prenotazione online statunitense Ticketmaster ebbe problemi proprio a causa dei ticketbots: una stima rilevò che questi programmi erano stati usati per comprare più del 60% dei posti per alcuni importanti show negli Usa, poi rivenduti singolarmente su altri siti. Cio' si sarebbe verificato, anche di recente, in occasione della vendita dei biglietti per il concerto dei Coldplay in Italia e, per il passato, in occasione dei concerti dei One Direction, dei Foo Fighters, dei Red Hot Chili Peppers, di Bruce Springsteen, Renato Zero, Adele e David Gilmour.

Ora l'AntiTrust vuole verificare se TicketOne ha predisposto le idonee misure informatiche per evitare fenomeni del genere e, per quanto riguarda i portali di rivendita, se ci sia un'eventuale ingannevolezza nelle informazioni relative alle condizioni di vendita.

L'istruttoria si concluderà in "tempi brevi", promette il presidente dell'Autorità Giovanni Pitruzzella, perché "le persone chiedono certezze".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato