Sport

Europa League disastrosa per l'Inter

Europa League disastrosa per l'Inter”

Avevo la sensazione che potevamo vincere, ma dopo il cartellino rosso a Ranocchia e l'immediato gol dello Sparta e' stato impossibile rimontare.

De Boer, che non può contare su Kondogbia, Gabigol e Joao Mario non inseriti nella lista, ha lasciato a casa anche Brozovic, perdonato ma escluso dalla trasferta ceca.

NIENTE TURNOVER E FIGURACCIA - E per De Boer non c'è nemmeno la scusante della formazione visto che quella scesa in campo era, in gran parte, farcita di titolari.

Nel secondo tempo, un leggero progresso, quantomeno in termini di carattere. "Facciamo delle buone partite in campionato e poi andiamo in Europa League a giocare da dilettanti". Il tecnico olandese dovrà riflettere a lungo a tre giorni dallo scontro con la Roma. Per De Boer c'è molto lavoro da fare.

Melo e Ranocchia sicuramente sono tra i giocatori più bersagliati dal tifo. Banega non dà qualità, Eder non calcia mai in porta e perfino Palacio, autore di un gol che si rivelerà inutile, sembra appartenere ad un'altra squadra.

L'atteggiamento dell'Inter è imbarazzante fin dal primo minuto. E proprio dal calcio da fermo i nerazzurri prendono il gol dell'1 a 3: palla al centro, sponda di Mazuch per il compagno di reparto Holek, il quale salta piu' in alto dell'avversario e incorna in rete.

Le squadre si incontrano per la prima volta nelle competizioni UEFA. Primo tempo tutto di stampo ceco con la doppietta di Kadlec che approfitta di 2 distrazioni della difesa interista.

ROMA E FIORENTINA OK Dal tonfo dell'Inter alle serate da incorniciare di Roma e Fiorentina, che hanno liquidato senza troppi problemi l'Astra Giurgiu e il Qarabag. Il raddoppio però arriva al 25' su una punizione innocua. Punizione calciata veloce da Frydek, la retroguardia nerazzurra resta immobile a guardare Kadlek che firma la doppietta. Holzer salta con facilità Ranocchia - già ammonito - e crossa per Karavayev che non trova la porta. E' subito campanello d'allarme per De Boer: i padroni di casa penetrano troppo facilmente nell'area dei nerazzurri.

De Boer prova a riacciuffare il match con l'artiglieria pesante. L'Inter riesce a creare occasioni solo perché lo Sparta Praga cede fisicamente.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato