Italia

Parlava male dell'ex marito a suo figlio: multa di 30mila euro

Parlava male dell'ex marito a suo figlio: multa di 30mila euro”

Quanto? Fino a 30mila euro. Un provvedimento che adesso farà giurisprudenza. Per il giudice non c'è scusante che tenga: il coniuge separato dinanzi ai figli è innanzi tutto un genitore e come tale è tenuto a salvaguardare la loro serenità, che comprende anche il diritto alla bigenitorialità.

"Non è la prima volta che un Tribunale si esprime in questo senso - afferma l'avvocato Chiara Ingenito, esperta di diritto di famiglia a Repubblica.it -". A definire così la questione è il tribunale civile di Roma, con la sentenza 18799/2016.

Quindi, secondo il Tribunale, la condotta genitoriale che ostacola il buon funzionamento dell'affido condiviso con "degli atteggiamenti sminuenti e denigratori della figura paterna", deve essere sanzionata mediante il ricorso al disposto contenuto all'articolo 709-ter Cpc, ovvero ammonendo il genitore collocatario, nel caso specifico la madre e stabilendo a suo carico un risarcimento danni di 30.000,00 euro. Oltre alla pesante multa, dal tribunale è arrivato anche un ulteriore monito alla mamma: se continuerà a parlare male dell'ex marito davanti al figlio rischia di perderne l'affidamento.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato