Italia

Siria: Palmira, Ebla e Nimrud "rivivono" all'ombra del Colosseo

Siria: Palmira, Ebla e Nimrud

Chi visiterà il Colosseo nelle prossime settimane potrà eccezionalmente ammirare anche altri capolavori dell'arte antica: perché l'Anfiteatro Flavio - dal 7 ottobre all'11 dicembre - ospiterà le ricostruzioni di tre importantissimi manufatti del vicino Oriente. I tre monumenti, distrutti o gravemente danneggiati dalla furia della guerra, si offrono nuovamente agli sguardi di milioni di visitatori del Colosseo. La sala dell'archivio di Stato del Palazzo di Ebla, che custodiva 17 mila tavolette cuneiformi, versa in un grave stato di abbandono. Lo scopo è sensibilizzare il pubblico internazionale alla conoscenza, alla cultura e alla salvaguardia di luoghi e monumenti, patrimonio dell'umanità.

L'esposizione, che vanta il Patrocinio dell'Unesco, è ideata e curata da Francesco Rutelli e Paolo Matthiae, grazie al sostegno economico della Fondazione Terzo Pilastro - Italia e Mediterraneo. La mostra, continua il capo dello Stato, "è un segno di speranza che dimostra che si può ricostruire quelli che l'inciviltà ha distrutto". La mostra si completa con un affascinante video installazione firmata da Studio Azzurro, che contribuisce a immergere lo spettatore nelle atmosfere assolate dei paesi dei tre monumenti ricostruiti: Siria e Iraq. Media Partner della mostra è Sky ARTE HD.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato