Esteri

Usa 2016, Hillary Clinton vince il primo dibattito presidenziale

Usa 2016, Hillary Clinton vince il primo dibattito presidenziale”

"Hillary non ha la forza, la resistenza per essere un Presidente: il capo di questo paese deve contrattare con paesi come l'Arabia Saudita e il Giappone, e non credo che Hillary abbia la forza per farlo".

Ma Hillary Clinton non è certo stata a guardare e anzi, ha attaccato la ricetta economica di Donald Trump: "La sua è una ricetta ottima per la famiglia Trump ma identica a quella di Bush che ci trascinò nella crisi economica dal 2008". E tra questi telespettatori si sarebbe espresso in favore di Trump appena il 33 per cento.

È andato in scena ieri sera il primissimo confronto tv tra i candidati per le elezioni americane Donald Trump e Hillary Clinton: a 42 giorni dal fatidico giorno inizia un confronto faccia a faccia, che andrà avanti ancora per molto.

Donald Trump appare più convincente sulla sicurezza, l'Isis, il lavoro. Negli ultimi tempi il peso messicano ha risentito del fatto che Donald Trump ha guadagnato sempre più terreno nei sondaggi politici.

Dell'intero dibattito - conclusosi con una stretta di mano quasi cordiale - resta impressa una delle battute più riuscite pronunciate da Hillary Clinton, rispondendo a Trump che la criticava per essersi preparata le risposte. "Siamo stati in grado di parlare di ciò che vogliamo fare per riportare l'economia a funzionare per tutti, non solo per coloro che stanno in alto, di ciò che dobbiamo fare per renderla più equa, come aumentare il salario minimo e garantire parità di stipendio alle donne". Secondo i mercati finanziari, ma soprattutto secondo il peso messicano, la Clinton ha vinto il dibattito contro Trump. La Clinton, in giacca-pantalone rosso fuoco a completare il ribaltamento dei consueti colori dei due grandi partiti americani, è andata all'attacco dal primo all'ultimo minuto, giocando tutta la partita sulla preparazione e competenza, da contrapporre ai toni populisti di Donald Trump. La vittoria della Clinton è cosa oramai certa per la britannica Betfair (vincente con una quota di 1,45, pari al 69% di probabilità di vittoria alle urne). Le possibilità dell'ex segretario di stato sono infatti salite dal 64% al 70%.

Secondo la Cnn, la ex first lady ha battuto nettamente lo sfidante repubblicano.

Diversi politologi hanno affermato che le tendenze di ricerca su Google testimoniano l'interesse reale dell'elettore nei confronti dei candidati.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato