Italia

Torino, paziente psichiatrico ucciso a pugni dal badante

Torino, paziente psichiatrico ucciso a pugni dal badante”

La vittima è Tullio Cantore, 52 anni, morto in seguito alla grave emorragia interna provocata dalle percosse. Autore del delitto un peruviano di 53 anni, Manuel Antonio Fuentes Ramireze, che lo ospitava in qualita' di badante per conto del'Asl di Torino. L'uomo è crollato davanti al gip, dopo due giorni di carcere, come anticipato sulle pagine locali del quotidiano la Repubblica e confermato questa mattina dalla Questura. "Ho perso la pazienza e l'ho ucciso". La vittima era sempre stata in comunità per i suoi problemi psichiatrici fino a quando l'Asl, con il progetto Iesa, l'aveva affidato all'omicida e alla sua convivente per 1.030 euro al mese.

Non ce la faceva più a stargli dietro e ha deciso di ammazzarlo a suon di botte. "Nessuno mi ha mai spiegato come gestire un caso tanto difficile".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato