Esteri

Trump: "Alla Clinton milioni di voti illegali"

Trump:

Ma adesso con un tweet, il presidente eletto Donald Trump ha lanciato una nuova crociata: "a nessuno dovrebbe essere consentito di bruciare la bandiera americana, se lo fanno ci dovrebbero essere conseguenze, forse la perdita della cittadinanza o la galera".

Senza contare che in questo modo Trump cerca di creare un "ponte" con l'establishment militare che, durante la campagna elettorale, ha mostrato anche pubblicamente nervosismo e preoccupazione per l'ascesa dell'outsider: "non ci si fida di Trump né tra la popolazione in generale né nelle istituzioni gode di una grande popolarità, dovrà conquistarla", conclude. Non sono chiari i moventi che hanno spinto Trump e i suoi collaboratori a richiedere un conteggio dei voti, ma è certa la scelta della leader del Partito Verde Jill Elle Stein, la quale ha già annunciato di voler richiedere il riconteggio dei voti in Wisconsin, reclamo che potrebbe presentare anche per i voti della Pennsylvania e del Michigan.

"Gravi brogli elettorali in Virginia, New Hampshire e California. Gravi pregiudizi, grosso problema!".

Donald Trump denuncia brogli elettorali sostenendo - senza fornire elementi a sostegno delle sue accuse - che milioni di persone hanno votato illegalmente e che questo spiegherebbe il risultato del voto popolare, favorevole a Hillary Clinton.

Questo sito/giornale utilizza cookies anche di terze parti per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea per migliorare la tua esperienza e con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies leggi l'informativa estesa.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato