Finanza

Un Natale al Sud. Il Cinepanettone che non convince

Un Natale al Sud. Il Cinepanettone che non convince”

Ragazzi che possiedono i connotati dei veri youtuber Riccardo Dose e Simone Paciello, in quanto è proprio l'amore attraverso internet a fare da argomento portante di Un Natale al sud, debutto dietro la macchina da presa per il veterano assistente alla regia Federico Marsicano. Durante la vacanza i genitori scoprono che i loro ragazzi sono fidanzati con due coetanee, ma il problema è che non le hanno mai viste da vivo. Un Natale Al Sud, inoltre, avrà nel suo cast anche Enzo Salvi, Paolo Conticini e Debora Villa, senza dimenticare Loredana De Nardis e Barbara Tabita. Questa volta, però, si corre il rischio che le succulente pietanze ci restino indigeste.

Sono circa 40 anni che Massimo Boldi recita e in tutti questi anni ha sempre interpretato macchiette della commedia italiana, diventando una delle star del cinema-panettone nostrano, e dopo il divorzio da De Laurentis e dal compagno Christian De Sica ha fondato una casa di produzione che lo aiuti ad ossessionarci a dicembre. Ecco gli elementi di Natale al Sud.

Peppino, un carabiniere milanese, e Ambrogio, un fioraio napoletano, insieme alle amate mogli Bianca e Celeste, festeggiano il Natale nella stessa località turistica.

In Natale al Sud non mancheranno i tratti distintivi delle commedie di Boldi, quelle in cui c'è sempre qualche situazione imbarazzante di troppo, qualche battuta pesante e anche qualche gioco di parole che si rivela tutto fuorché innocente, ma ci sarà anche un riferimento chiaro alla modernità, ai social, alle chat erotiche e chi più ne ha più ne metta.

"In questo ruolo ho tirato fuori la parte più comica e divertente di me - racconta la Tatangelo -". E, se è pur vero che nei giorni di Natale si va al cinema per ridere, è anche vero che non si può e non si deve dare in pasto (ancora!) al pubblico un film scadente, dalla bassa comicità e dalla trama inconsistente.

Peppino e Ambrogio, di un'altra generazione, proprio non riescono a concepire queste storie d'amore virtuali e convincono i ragazzi a partecipare all'evento di ritrovo degli utenti di "Cupido 2.0" l'app per incontri con la quale Riccardo e Simone hanno conosciuto le loro fidanzate. "Spero che questo sia il primo film di una lunga serie" commenta la Tatangelo che nel film interpreta Eva, fashion blogger testimonial di Cupido 2.0 che nel corso del raduno organizzato in Puglia finirà per infatuarsi del personaggio interpretato da Massimo Boldi, a causa di strane pillole che promettono la felicità.

"È cambiato tutto negli ultimi quaranta anni, e questo influenza anche i cine-panettoni - spiega Boldi -. Così abbiamo puntato a un cinepanettone meno volgare e forse più divertente, un film per il grande pubblico che vada bene per grandi e piccini e che funzioni anche in tv".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato