Italia

Coppia uccisa a Ferrara, fermato figlio 16enne e un amico

Coppia uccisa a Ferrara, fermato figlio 16enne e un amico”

Ai due è contestata anche l'aggravante della premeditazione.

Interrogati i due adolescenti sono caduti in molte contraddizioni e il loro racconto su come avevano passato la giornata, secondo gli investigatori, era pieno di incongruenze. Dopo una serie di perquisizioni e di ricerca di riscontri all'ipotesi, emersa fin dai primi atti di indagine, che fosse stato lui l'autore, magari insieme a un complice, i due fermi. Riccardo, non aveva dormito a casa la notte precedente al ritrovamento dei corpi dei genitori e assieme all'amico, non era andato a scuola la mattina del ritrovamento. Il cadavere della madre era stato trovato vicino al letto, quello del padre in un garage, dove era stato trascinato dall'abitazione.

Svolta immediata nelle indagini sul duplice omicidio di Pontelangorino, nel Ferrarese.

Sempre in seguito alle confessioni del 16enne sono stati ritrovati i vestiti sporchi di sangue dei due adolescenti in un corso d'acqua a Caprile, frazione adiacente a Pontelangorino. Il movente non sarebbe stato economico ma dovuti ai forti dissapori coi genitori. L'amico lo avrebbe aiutato per 'vicinanza'. I corpi sarebbero stati trovati in due punti diversi: lui in garage e lei in cucina, con dei sacchetti di plastica in testa.

Le vittime sono marito e moglie: Salvatore Vincelli e Nunzia Di Gianni. Le vittime sono i titolari del ristorante La Greppia di San Giuseppe di Comacchio.

E un figlio, il loro figlio minore, che corre a chiamare un parente.

A trovare i genitori morti nella casa di via Fronte Primo Tronco 100/A, ieri pomeriggio, era stato proprio il figlio, che poi aveva chiamato i vicini e quindi i carabinieri.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato