Salute

"Dammi lavoro e soldi", sindaco di Avola minacciato di morte

L'uomo ha bloccato il sindaco di Avola, Luca Cannata davanti l'ingresso del Municipio chiedendogli con insistenza un sussidio economico ed un lavoro. Si tratta di Sebastiano Germano, 35 anni, che è stato arrestato con l'accusa di violenza e minaccia aggravata e porto ingiustificato di strumenti atti ad offendere. Dopo aver cominciato a parlare con lui, però, ha avanzato le sue pretese minacciandolo di morte con una roncola nascosta sotto il giubbotto.

Oggetto della sua ira, il primo cittadino, Luca Cannata, che si è visto aggredito durante la discussione; alcuni dipendenti comunali sono corsi in suo aiuto e il 36enne si è allontanato.

È stato rintracciato poco dopo vicino alla sua abitazione.

Lo hanno detto Leoluca Orlando e Mario Emanuele Alvano, rispettivamente presidente e segretario generale dell'AnciSicilia. "Continuamente messi con le spalle al muro dalle esigenze delle comunità, sempre più difficili da soddisfare anche per i continui tagli ai trasferimenti, o dalle minacce di cittadini disperati, gli amministratori locali non riescono a svolgere il proprio compito in maniera serena e questo sta determinando una concreta difficoltà nel portare avanti l'impegno politico e civile all'interno delle sedi istituzionali".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato