Finanza

Dbrs taglia rating Italia a BBB, persa ultima A

Dbrs taglia rating Italia a BBB, persa ultima A”

Dbrs ha tagliato di un notch il rating sovrano dell'Italia a BBB (high) da A (low), a conclusione della review sul merito di credito del Paese avviata lo scorso mese di agosto. Dbrs si avvicina così a quelle di Fitch, Moody's e S&P, rispettivamente BBB+, Baa2 e BBB-, che avevano motivato i loro giudizi con valutazioni simili a quelle espresse oggi dall'ufficio centrale di Toronto.

L'agenzia ritiene in particolare che la bocciatura del referendum costituzionale di dicembre sia stata un'occasione persa per garantire maggiore stabilità al governo e che il nuovo esecutivo guidato da Paolo Gentiloni possa avere spazi di manovra limitati per proporre nuove misure a sostengo della crescita. Non a caso l'agenzia spiega che "l'azione riflette una combinazione di fattori, inclusa l'incertezza sulla capacità politica di realizzare le riforme strutturali e la persistente debolezza del sistema bancario, in un periodo di crescita fragile".

Come pure il livello di crediti deteriorati presenti nel sistema bancario che rimane "molto elevato", e che rischia di "compromettere la capacità del settore di agire come intermediario finanziario per sostenere l'economia".

Il taglio del rating per l'Italia da parte dell'agenzia Dbrs "non avrà impatti rilevanti sulla spesa per interessi sul debito pubblico. Potrebbero esserci degli effetti sui titoli più a breve ma si potrà dire soltanto nei prossimi mesi".

Ad essere penalizzate potrebbero essere invece, ancora una volta, proprio le banche, già particolarmente sotto pressione. Con il downgrade di questa sera la banca centrale europea dovrà scendere di un gradino e, di conseguenza, aumentare il cosiddetto "haircut", ovvero la trattenuta effettuata sul valore dei titoli di Stato dati in garanzia dalle banche per prestiti ricevuti. Finora per l'Italia restava quindi il baluardo dell'ultima A assegnata da Dbrs.

Tutto questo, insieme a una politica fiscale ferma al palo, non sarà certo di buon auspicio per l'arrivo o la permanenza degli investitori stranieri nel nostro Paese.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato