Esteri

Roma: manifesti anonimi contro il ministro Valeria Fedeli

Roma: manifesti anonimi contro il ministro Valeria Fedeli”

È questa la scritta che appare sui manifesti abusivi e anonimi apparsi stamane a e volti ad attaccere il ministro Valeria Fedeli. Per fare il ministro dell'Istruzione: "terza media, amicizie e molte bugie...". Recitano così i maxi poster appesi oggi sui muri di Roma sui quali campeggia una foto in primo piano del ministro dell'Istruzione. "Valeria Fedeli - ha aggiunto - ha maturato una esperienza politico-istituzionale di tutto rispetto. Ha mostrato serietà e capacità" ha dichiarato Francesca Puglisi, responsabile scuola, università e ricerca del Pd.

La difende chi sta al governo e in particolare i rappresentanti del Partito democratico e il nuovo premier Gentiloni. "Si lasci il Ministro lavorare e si giudichi serenamente il suo lavoro al Miur, sul campo, senza cercare - ha esortato Puglisi - la polemica a ogni costo e perfino usando strumenti mediocri e vigliacchi". Gli autori di tale atto dovrebbero vergognarsi; mentre la vicepresidente del gruppo Pd alla Camera, Titti Di Salvo, si augura che "anche il Comune di Roma voglia fare chiarezza e non assecondare atti di anonima diffamazione". Si, perché di "nemici" la ministra Fedeli non ne ha solo tra le file dell'opposizione politica.

"L'attacco spregevole" nei confronti del ministro Fedeli "va duramente stigmatizzato", ha dichiarato l'ex presidente del Senato, Renato Schifani (Fi). "Basta con questi attacchi vili e meschini fatti da anonimi". Probabilmente la ministra sconta l'animosità che ha generato la riforma della Buona scuola, che lei ha solo ricevuto come scomoda eredità dal suo predecessore, la ministra Stefania Giannini.

Nei giorni che hanno seguito la sua nomina a ministro della Pubblica Istruzione non sono mancate le polemiche relative appunto al titolo di studio inesistente del ministro.

Soddisfazione per l'aggressione viene invece espressa dall'integralista Mario Adinolfi che, attraverso la sua pagina Facebook, scrive: "Per i manifesti che irridono (giustamente) Valeria Fedeli, il PD si agita e parla di "macchina del fango". Quando la verità infastidisce, meglio un sano silenzio".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato