Esteri

Confermata dalla Cassazione la condanna per Francesco Schettino

Confermata dalla Cassazione la condanna per Francesco Schettino”

Sia in primo che secondo grado Schettino, imputato per omicidio colposo plurimo, lesioni plurime colpose, naufragio colposo, abbandono di nave e mancate comunicazioni alle autorità marittime, è stato condannato a 16 anni.

Per il momento, i giudici hanno respinto la proposta, dichiarandola fuori dai tempi massimi. A fare ricorso alla Suprema Corte, oltre a Schettino che ritiene eccessiva la condanna a sedici anni e un mese di reclusione, c'è anche la Procura della Corte di Appello di Firenze che aveva chiesto 27 anni di carcere.

Arriverà il 12 maggio la sentenza della Cassazione sul processo a Francesco Schettino per il naufragio della Costa Concordia. Con l'arringa dell'avvocato Donato Laino, che difende Francesco Schettino, il presidente della Quarta sezione penale, Vincenzo Romis, ha aggiornato la prossima udienza a venerdì 12 maggio quando prenderà la parola Senese e poi i giudici si chiuderanno in camera di consiglio per emettere il verdetto.

"Quando abbandona la nave saltando sull'ultima scialuppa utilizzabile - prosegue il magistrato - era consapevole della presenza di numerose persone (circa duemila ndr) ancora a bordo e aveva il dovere di abbandonare per ultimo la nave". Nel naufragio morirono 32 persone per l'impatto contro gli scogli avvenuto il 13 gennaio 2012 per una maldestra manovra di avvicinamento al Giglio. Tale tesi si basava sulla consapevolezza, da parte di Schettino, che nel naufragio ci sarebbero state vittime. Alla trasmissione del video in aula, però, si è opposto il sostituto pg Francesco Salzano: "Si tratta di una richiesta tardiva - ha detto - questo processo è durato cinque anni, ed il video poteva essere ampiamente illustrato nei precedenti gradi di giudizio e nelle arringhe difensive". La Costa ha risarcito la maggior parte delle parti civili mentre altre sono ricorse in Cassazione per ottenere indennizzi maggiori. Inoltre Schettino, ha concluso Salzano, "non inviò il segnale di falla all'equipaggio per far scattare l'ammaina scialuppa e mettere subito in salvo i passeggeri".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato