Italia

Del Grande: Alfano, sta bene ma è in sciopero della fame

Del Grande: Alfano, sta bene ma è in sciopero della fame”

Gabriele Del Grande ha incontrato la delegazione del consolato italiano in Turchia. Kilic ha anche confermato che Del Grande ha iniziato lo sciopero della fame e ha ribadito "che ora vuole solo essere liberato e tornare in Italia". Ci risulta stia bene e che stia facendo uno sciopero della fame nutrendosi solo di liquidi. "Ha comunque l'assistenza di un medico che io ho richiesto e ottenuto dalle autorità turche", ha dichiarato il ministro degli Esteri Angelino Alfano al termine dell'incontro avvenuto nel carcere di Mugla. "Peggio, non è stato comunicato alle autorità italiane il fatto che non fosse più laddove si trovava cinque giorni fa". Una chiamata che ha squarciato il silenzio e ha messo almeno parzialmente a tacere le urla sorde della paura. Nel frattempo, il giornalista ha potuto avere un colloquio telefonico con la famiglia. Se le cose andranno come sembra che debbano andare faremo la corsa per andare ad abbracciarlo all'aeroporto quando tornerà.

"Mi hanno fermato al confine, e dopo avermi tenuto nel centro di identificazione e di espulsione di Hatay, sono stato trasferito a Mugla, sempre in un centro di identificazione ed espulsione, in isolamento". I miei documenti sono in regola, ma non mi è permesso di nominare un avvocato, né di sapere quando finirà questo fermo legato al contenuto del mio lavoro'.

La prima telefonata gli è stata concessa solo dopo 9 giorni.

La Farnesina e l'Ambasciata d'Italia ad Ankara stanno seguendo il caso di Del Grande con la massima attenzione, sin dal suo inizio, in costante contatto con i familiari. Lo ha detto Federica Mogherini, Alto rappresentante Ue per la politica estera a Pechino.

Il padre di Gabriele ha poi aggiunto che "in questi giorni ho imparato che la Turchia ha una legge che gli permette di bloccare per 14 giorni una persona senza apparenti motivazioni, se lo hanno fermato avranno avuto qualche motivo".

"Il nostro ambasciatore Murat Salim Esenli, oggi, ha invitato il padre di Gabriele Del Grande, Massimo Del Grande presso la nostra Ambasciata con questi sentimenti". Sentiamo la Farnesina ogni giorno e chiediamo che il console e un avvocato vadano a trovarlo al più presto'. E il primo a gioirne è stato il padre di Gabriele, Massimo Del Grande, che nel corso de 'La Vita in Diretta', su Rai Uno, ha detto: "Spero che domani ci sia l'incontro con le autorità italiane in Turchia, che si possa parlare con Gabriele e nell'arco della prossima settimana torni a casa".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato