Esteri

Mafia, Processo "Borsellino quater": ergastolo a Madonia e Tutino

Mafia, Processo

Per Scarantino sono stati chiesti 8 anni e sei mesi, mentre per Francesco Andriotta e Calogero Pulci, 14 anni di reclusione ciascuno.

Stesso reato contestato a Scarantino al quale, però, stasera i giudici della corte hanno riconosciuto la circostanza attenuante di essere stato indotto a fare le false accuse: la concessione dell'attenuante ha comportato la prescrizione del reato.

Madonia, capomafia palermitano della cosca di San Lorenzo, sarebbe stato tra i mandanti dell'attentato.

Anche Rosalba Di Gregorio - legale di parte civile di Gaetano Murana, condannato ingiustamente all'ergastolo per la strage di via D'Amelio per le accuse di falsi pentiti come Scarantino - sottolinea la decisione della Corte sull'attenuante concessa. Ergastolo per Salvuccio Madonia e Vittorio Tutino, entrambi accusati di strage.

Le accuse dei falsi collaboratori di giustizia Pulci e Andriotta sono state fondamentali per le loro condanne: da qui la contestazione della calunnia.

La Corte d'Assise di Caltanissetta, presieduta da Antonio Balsamo, dopo quasi undici ore di camera di consiglio ha condannato a dieci anni di carcere i due pentiti minori che con le loro false dichiarazioni hanno mandato in carcere sette innocenti. E trasmissione degli atti in procura per accertare chi lo abbia spinto in questa direzione e a rendere quelle dichiarazioni che hanno deviato i primi tre processi. "La strage di via d'Amelio non e' stata solo una strage di mafia ma e' stata anche una strage in cui hanno partecipato apparati dello Stato". Va riconosciuto ai componenti della corte d'assise di aver servito il Paese - ha detto l'avvocato Fabio Repici, legale di Salvatore Borsellino -.

"La prospettazione accusatoria ha retto, siamo soddisfatti - commenta il procuratore capo di Caltanissetta, Amedeo Bertone -". C'e' stata una combinazione di elementi che hanno favorito questo risultato infausto che non fa onore alla storia, alla giustizia, alla memoria di coloro che sono rimasti vittime della strage. "Non so, se esattamente ci sara' un altro processo, ma ci sono dei punti che devono essere ulteriormente sviluppati".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato