Italia

"Uso eccessivo del cellulare provoca il tumore", Tribunale Ivrea condanna Inail

Gli avvocati torinesi Renato Ambrosio e Stefano Bertone spiegano così la sentenza emessa dal tribunale di Ivrea.

"Speriamo che la sentenza spinga a una campagna di sensibilizzazione, che in Italia non c'è ancora", ha poi aggiunto Bertone. La diffusione capillare dei cellulari non può però essere ignorata: anche se non è chiaro il meccanismo attraverso il quale le frequenze dei cellulari potrebbero causare gravi malattie come il cancro, la prudenza impone comunque di eseguire studi epidemiologici che possano evidenziare l'associazione tra il loro uso e la malattia.

Riconosciuto il nesso di causa-effetto tra il tumore al cervello e l'uso del telefono cellulare ripetuto nel corso della giornata. Il Tribunale ha condannato l'Inail a corrispondere al lavoratore una rendita vitalizia da malattia professionale. O almeno questo è quello che è successo a Roberto Romeo, 57 anni, dipendente di una grande azienda italiana, a cui, nel 2010, è stato diagnosticato un neurinoma dell'acustico all'orecchio destro. Gli è stato riconosciuto un danno biologico del 23 percento."É la prima volta nel mondo che un tribunale, già in primo grado, afferma l'esistenza di un nesso di causalità tra tumore e uso del telefonino". Il dottore ritiene che "le emissioni a Rf/Mo dei telefoni mobili (cellulari e cordless) dovrebbero essere classificate nel gruppo 1 dei sicuri cancerogeni per l'uomo" e ha basato la sua valutazione sul lavoro del professore Lennart Hardell del dipartimento di oncologia dell'Università di Orebro, in Svezia.

Repubblica cita il protagonista del caso, che racconta:"per 15 anni ho fatto innumerevoli telefonate anche di 20 e 30 minuti, a casa, in macchina". Su queste basi, nel 2011, l'Oms ha definito i campi elettromagnetici come solo 'possibly carcinogenic'.

Sentenza shock: l'uso non corretto del cellulare è causa del tumore al cervello. Un'altro recente studio ha invece messo in luce alcuni effetti negativi dell'utilizzo del cellulare sulla fertilita'. E' importante che i bambini e le donne in gravidanza non usino il cellulare. La decisione e' motivata dalla necessita' di ridurre i pericoli derivanti dall'esposizione ai campi elettromagnetici, sulla base del principio di precauzione.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato