Italia

Alpinisti precipitati sul Mont Dolent, vittima è Gian Attilio Beltrami

Alpinisti precipitati sul Mont Dolent, vittima è Gian Attilio Beltrami”

Una persona è morta e un'altra è rimasta gravemente ferita in un incidente avvenuto questa mattina sul Mont Dolent, vetta che fa parte del massiccio del Monte Bianco. Si tratta di un dirigente del Cnsas-soccorso alpino lombardo. Un alpinista ha assistito all'incidente e ha immediatamente lanciato l'allarme.

I fatti nella mattinata di oggi, lunedì 26 giugno, quando la vittima, in cordata con un altro alpinista, un milanese di 23 anni, è precipitata per alcune centinaia di metri. Sul posto è intervenuto il Soccorso alpino valdostano e il Soccorso alpino della guardia di finanza di Entreves con l'elicottero. Il ragazzo è stato portato in ospedale. Beltrami, per oltre venti anni responsabile del CNSAS in forza allaq XIX delegazione Lariana, che comprende le province di Como, Lecco, Varese e Pavia, era conosciuto anche in Ticino, avendo coordinato operazioni di soccorso transfrontaliero.

Nel 2012, Beltrami aveva lasciato la guida delegazione e il suo testimone era stato raccolto da Antonio Fumagalli, già capostazione del Triangolo Lariano. "Un pensiero di cordoglio sincero e commosso va ai familiari da parte di tutti i tecnici del Soccorso alpino e speleologico, che ricorderanno Gianni Beltrami come una persona di grande competenza e generosità", è il messaggio pubblicato sulla pagina Facebook del Soccorso Alpino e Speleologico Lombardo. È stato anche vice presidente regionale. Entrato nel Cnsas come tecnico di soccorso speleologico, ha poi proseguito acquisendo la qualifica di soccorritore alpino e di tecnico di elisoccorso.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato