Esteri

Blue Whale, indagata 20enne a Milano

Blue Whale, indagata 20enne a Milano”

Secondo quanto ricostruito, la giovane avrebbe convinto una ragazzina di 12 anni a procurarsi alcuni tagli e a inviarle le foto via Instagram. A Milano, infatti, c'è il primo indagato dalla magistratura: si tratta di una ragazza di 20 anni, che dopo le indagini compiute dalla polizia postale e coordinate dal pm Cristian Barilli, è ora accusata di istigazione al suicidio. Nei prossimi giorni si terrà un accertamento irripetibile per stabilire il tipo di messaggi inviati e se davvero la 20enne ricopra il ruolo di curatore del gioco: ovvero colui che spinge altri alle sconsiderate prove di coraggio. riproduzione riservata ®. Procura e pm minorili hanno adottato un protocollo d'intesa: in particolare, i secondi in prima battuta dovranno sentire i genitori delle vittime per inquadrare il contesto in cui vivono, gli eventuali disagi e problemi.

Denunce nelle quali madri e padri raccontano di episodi di piccoli tagli sulle braccia fino a casi di tentato suicidio e suicidio, che risalgono a mesi fa, chiedendo di riaprire le indagini, dopo che lo scorso maggio sui media si è iniziato a parlare della "balena blù".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato