Esteri

Ciro Esposito: corteo contro sconto pena

Ciro Esposito: corteo contro sconto pena”

Dalla trasferta per seguire il suo Napoli, Ciro non è più tornato. La sentenza di primo grado contro De Santis, giunta nel 2016, ha stabilito una pena a 26 anni. Per il processo di appello, che riprendera' il 27 giugno, e' stata chiesta la riduzione della pena a 20 anni.

Ad organizzare l'evento - contraddistinto dall'hashtag #IoSonoCiroEsposito - è stata l'associazione Ciro Vive. "Dopo tre anni chiedo giustizia e verità - ha spiegato Antonella Leardi - e combatterò sempre questa battaglia". La richiesta di Antonella Leardi e delle persone che oggi hanno sfilato per le strade della città "è la stessa che da sempre facciamo con grande umiltà: giustizia e verità".

La richiesta è che non venga ridotta la pena a Daniele De Santis, l'ultras romanista riconosciuto colpevole e condannato per l'omicidio.

"La legge dovrebbe essere uguale per tutti?" Quindi perché ridurre la pena a una persona che ha compiuto un omicidio? "La legge esiste sì o no?", recita un altro striscione. Mio figlio Ciro andò solo in soccorso di donne e bambini ed è stato ucciso. "Chiunque, al mio posto, si sentirebbe così". E ancora: "D'amore non si muore".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato