Sport

Milan, messaggio Curva Sud a Donnarumma: "Molla Raiola, c'è ancora tempo"

Milan, messaggio Curva Sud a Donnarumma:

Ci appare strano che un così bravo agente sia stato in grado di non fare l'interesse del suo assistito. Dopo le tante polemiche domenicali, botte e risposte tra Raiola, Mirabelli, Fassone e ogni opinionista e tifoso interessato alla questione, mancava solo la voce ufficiale della curva sud, il cuore pulsante del tifo milanista, che con un comunicato diffuso in giornata ha messo chiaramente in evidenza la posizione di tutto il popolo rossonero. Non contenti, i tifosi italiani rossoneri, che dopo qualche minuto sono stati costretti a rimuovere lo striscione grazie all'intervento dell'arbitro, hanno lanciato, tappezzando letteralmente l'area del portiere, tantissimi fogli di carta sui quali erano stampati dei dollari finti. Sono arrivate addirittura minacce di morte alla sua famiglia, è incredibile. "Le possibilità sono poche ma mai dire mai fino all'ultimo".

Matteo Marani, intervenuto a SkySport24, ha commentato così il caso Donnarumma: "Il Milan esce vincente da questa vicenda". Ma manda un chiaro segnale alle pretendenti: "Non abbiamo bisogno dell'elemosina di qualcuno che ci porta 20 milioni, Donnarumma vale molto di più". Ci amareggia se la scelta sua, o del suo procuratore, ha provocato reazioni simili.

Non ci appare strano nemmeno che chi bandiera voleva esserlo davvero (Hamsik) si sia allontanato da questo personaggio, diventando capitano della società che ha scelto di amare. Sui social molto probabilmente la mano è stata molto caricata, e ovviamente non riteniamo corrette le eventuali minacce, che nulla hanno a che fare con la nostra presa di posizione.

"SEMPRE COERENTI" - Fassone parte dal rivendicare il modus operandi del club: "Non credo che noi del Milan abbiamo sbagliato qualcosa nella gestione della trattativa per il rinnovo di Gigio". Ma una cosa è la legittimità, un'altra l'etica degli affari.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato