Esteri

Rogo a Londra, i corpi di Gloria e Marco sono stati ritrovati

Rogo a Londra, i corpi di Gloria e Marco sono stati ritrovati”

Il loro dramma si era già consumato.

E' finita anche la speranza adesso: Gloria Trevisan e Marco Gottardi, i due fidanzati veneti rimasti intrappolati nell'incendio della Grenfell Tower di Londra, non sono più nella lista dei dispersi, ma in quella delle vittime. "Se capiterà qualcosa sappiate che vi voglio bene e ho voglia di vedervi" sono state le sue parole, le ultime prima di morire, inviate tramite un messaggio vocale su WhatsApp. Un rivestimento che, ha detto il ministro "è infiammabile e pertanto è proibito sia in Europa, che nel Regno Unito e negli Stati Uniti".

Tra le lacrime, l'avvocato pone l'accento su una riflessione comune al caso di Gloria e del fidanzato Marco Gottardi, ma anche di tanti giovani che partono alla ricerca i lavoro: "Questi ragazzi sono costretti a lasciare il loro paese per trovare un futuro, per aiutare la famiglia come in questo caso". Con un ricordo incancellabile: l'ultima telefonata da quel maledetto grattacielo, durante la quale mamma e figlia si sono dette tutto il loro reciproco amore. La comunicazione di Gloria non è durata molto, giusto il tempo di dire due frasi perché poi ha messo giù, o è caduta la linea. "Mi sono resa conto che sto morendo - le avrebbe detto -". Ha inoltre sottolineato che le indagini e i rilievi proseguono a pieno ritmo, in collaborazione con i vigili del fuoco, per risalire alle cause esatte dell'incendio e determinare le eventuali ipotesi di reato nell'ambito dell'indagine penale aperta formalmente ieri.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato