Italia

Roma come Pompei, sotto la metro mobili e mosaici di età imperiale

Roma come Pompei, sotto la metro mobili e mosaici di età imperiale”

Dal cantiere di realizzazione della Linea C della metro di Roma emerge uno scenario "pompeiano". I reperti riportati alla luce "si conservano solo in eccezionali condizioni ambientali e climatiche oppure a seguito di eventi speciali come ad esempio accaduto a Ercolano e Pompei". Si tratta, in particolare, di alcuni resti di un'abitazione e in particolare della struttura di un solaio in legno carbonizzato: è la prima volta che un reperto simile viene scoperto sotto il suolo di Roma.

Anche Roma ha la sua piccola Pompei. "Quello che avvicina questo ritrovamento a Pompei è che abbiamo testimonianza di un momento della storia - spiega il sovrintendente Francesco Prosperetti -".

"Crediamo che il cane stesse tentando di fuggire durante l'incendio ma il crollo di parti del soffitto lo ha bloccato ed è morto lì", cosi gli archeologi spiegano il ritrovamento di due ambienti per una superficie di 50 metri quadri finiti distrutti da un'incendio.

Dallo scavo è emerso anche lo scheletro di un cane, "verosimilmente rimasto intrappolato nell'edificio al momento dell'incendio" e un pregevole pavimento a mosaico bianco e nero.

Sono stati ritrovati due vani di un edificio, databile tra il II e il III secolo d.

E ancora si possono scorgere i travetti di legno rettangolari cui erano legate le canne che consentivano il fissaggio degli intonaci al solaio e alle pareti, la cosiddetta contignatio descritta da Vitruvio, identificabile con una grossa trave che conserva gli incassi per l'inserzione dei travicelli trasversali e una grossa chiodatura in ferro. A tal riguardo si aspetta la verifica da parte dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato