Italia

Ventimiglia / Quattrocento migranti provano a varcare il confine con la Francia

Ventimiglia / Quattrocento migranti provano a varcare il confine con la Francia”

Da qui potrebbero raggiungere Olivetta oppure il passo di Granmondo, che li porterebbe subito oltre confine. Una volta raggiunta la frazione di Calvo, il gruppo di migranti si è diviso: una ottantina di loro si è prima fermata nella vicina frazione di Torri, guardata a vista dalle forze dell'ordine. Nessuno di noi vuole restare in Italia: "oggi vogliamo riuscire a raggiungere la Francia per avere la' una vita che sia dignitosa". Per questo in accordo con i colleghi francesi, carabinieri e poliziotti italiani si alterneranno nella sorveglianza del passo a Olivetta mentre l'elicottero della police nationale pattuglia dall'alto la linea di confine. A guidare il gruppo di migranti sono stati alcuni giovani tedeschi.

La partenza dei migranti, a sorpresa, è stata organizzata in seguito all'annuncio da parte del sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano, che nei giorni scorsi aveva predisposto la pulizia del greto del torrente Roja, dove da tempo si sono insediati centinaia di migranti che tentano poi di proseguire il loro viaggio in Europa attraverso la Francia: i migranti, per timore di essere deportati o di essere costretti a trasferirsi nel campo della Croce Rossa Italiana, hanno deciso di partire insieme a due attivisti No Borders per tentare di superare il confine. La polizia locale intanto ha già allertato la Gendarmerie francese che sta sorvolando il confine con un elicottero.

Circa duecento migranti sudanesi accampati sulle sponde del torrente Roja, hanno lasciato la zona e si sono diretti verso il colle di Tenda, camminando sul greto del fiume per oltre cinque chilometri determinati ad arrivare in Francia. Accampamento di fortuna e a rischio igienico-sanitario. La maggior parte ha invece proseguito alla volta di Olivetta San Michele, verso il valico di frontiera di Fanghetto.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato