Intrattenimento

"Adesso tocca a me": Bocci è Borsellino, con paura e coraggio

Mercoledì 19 luglio Via D'Amelio Ore 7.30 - Partenza per 'l'acchianata' a Castello Utveggio Ore 15.30 - "La sentenza del processo sulla strage di Via D'Amelio: il depistaggio è confermato".

In occasione del venticinquesimo anniversario della strage di via D'Amelio, in cui persero la vita il giudice Paolo Borsellino e la sua scorta, l'attore marsicano Corrado Oddi torna in tv per l'ultima stagione della serie dedicata alla figura del magistrato antimafia. La Fondazione "La città invisibile" è un ente privato senza scopo di lucro.

La pubblicazione, che sarà disponibile in un banchetto allestito in piazza Malta insieme a quello di Libera, è un primo tentativo di connettere riflessioni, modelli, analisi e proposte fino a oggi sviluppate indipendentemente le une dalle altre, ma tutte accomunate da un comune bisogno: porre fine al sistema corruttivo che mina la base del nostro Paese, grazie a un'azione popolare diffusa sul territorio. Si fonda principalmente sull'impegno disinteressato di soggetti volontari. "Auspico una grande partecipazione all'evento che per il 19 luglio, perché i simboli non sono mai vuoti di significato". Nel mezzo, tutta la profondità morale di un magistrato, ma anche di un uomo, che sogna una "crescita culturale" capace di battere la mafia e ripone le sue speranze nei giovani studenti, a cui volentieri parla quando invitato nelle scuole.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato