Esteri

Si apparta con una prostituta, la riempie di botte e la rapina

Si apparta con una prostituta, la riempie di botte e la rapina”

Il Faro on line - Dopo aver pattutito il compenso per la prestazione, si è appartato con una giovane prostituta e ha iniziato a colpirla violentemente con calci sul viso fino a farla cadere a terra; in seguito le ha afferrato la borsa e si è dato alla fuga. Il 30enne di Tarquinia arrestato ieri dagli agenti del commissariato ha raccontato nei dettagli la rapina avvenuta venerdì scorso a Roma, ai danni di una prostituta di 26 anni. Ottanta euro il bottino.

La sala operativa della Questura di Roma, contattata dall'operatore del NUE, ha immediatamente fatto intervenire gli agenti della Polizia di Stato dei commissariati di Aurelio e Monteverde che, una volta sul posto, sono venuti a conoscenza che la donna era stata portata in ospedale. A questo punto veniva coinvolto nell'indagine il Commissariato di PS di Tarquinia, al fine di individuare il soggetto già conosciuto dai poliziotti viterbesi come il convivente della proprietaria dell'autovettura.

La donna, nonostante l'accaduto, era riuscita a rilevare la targa dell'auto e a raggiungere, se pur ferita, la strada per chiedere soccorso agli occupanti dei veicoli in transito, riferendo sin da subito di ricordare chiaramente il volto dell'aggressore e di essere in grado di riconoscerlo qualora visto in fotografia.

Le indagini sono partite dalla denuncia della vittima dell'episodio, una romena di 24 anni, che aveva richiesto l'intervento di una volante del locale Commissariato sulla complanare ovest della statale 16 bis. Il malfattore, approfittando del luogo appartato, dopo averla schiaffeggiata si impossesso' la borsa contenente i soldi incassati sino a quel momento.

Recuperata la borsa, l'uomo è stato arrestato per rapina aggravata e portato, su disposizione dell'autorità giudiziaria ai domiciliari.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato