Esteri

Morta nella notte l'anziana ferita in ospedale a Taranto

Morta nella notte l'anziana ferita in ospedale a Taranto”

La donna, che era entrata in ospedale martedì sera accompagnata dal figlio e dalla badante e dopo poche ore doveva essere dimessa, è ora in rianimazione. La donna era stata colpita alla testa con un cacciavite da un quarantaduenne di Taranto, mercoledì scorso, mentre si trovava nel pronto soccorso dell'ospedale alle 5 del mattino. Per il gip che ha convalidato il fermo, Maggio ha agito "in assenza di un movente, scegliendo il bersaglio a caso e verosimilmente perché solo ed indifeso, mostrando spietatezza inaudita mancanza di umanità".

L'autore dell'aggressione è Giovanni Maggio, 42 anni, fermato dopo un lungo interrogatorio in questura. Interrogato dagli inquirenti, l'uomo non ha confessato, ma venerdì si è avvalso della facoltà di non rispondere. Il tribunale aveva imposto all'uomo un percorso di cura con il Centro di igiene mentale e con il Sert. I suoi avvocati hanno annunciato che chiederanno una perizia psichiatrica.

La donna in un primo momento era stata dichiarata morta cerebralmente poi un piccolo segnale di ripresa aveva fatto sperare che potesse riprendersi. L'uomo era stato visto aggirarsi con fare nervoso per le stanze del Pronto Soccorso dove era riuscito ad entrare eludendo la sicurezza. Il 42enne si era recato per un accertamento al Pronto soccorso e lì sarebbe stato notato per il suo atteggiamento: avrebbe evidenziato segni di squilibrio.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato