Sport

Buffon ritrova il Barcellona e Agnelli pensa al rinnovo

Buffon ritrova il Barcellona e Agnelli pensa al rinnovo”

"E' pericoloso, ma domani siamo pronti ad affrontarlo". Una scelta arrivata per un "voto" fatto prima della partita all'interno dello spogliatoio, come da lui stesso raccontato: "Avevo detto al gruppo che se non avessi preso reti contro il Barcellona nè all'andata nè al ritorno, mi sarei ritirato a giugno. Sarà una partita molto intensa".

Sul nuovo Barcellona: "Siamo cambiati un po' con le idee del nuovo allenatore Valverde". Parole anche per Dembelè ed Iniesta con il primo che domani dovrebbe partire dalla panchina: "Se gioca è perché credo che sia in grado di farlo. Sappiamo però che se lui sta bene abbiamo una risorsa importantissima". Se non controlliamo questi due aspetti del gioco della Juventus andremo in difficoltà perché davanti hanno il potenziale di fare male. L'argentino è un giocatore che ha grandi qualità.

André Ter Stegen in conferenza stampa: "Buffon un idolo". Sulla rivincita con la Juventus: "Non cerchiamo vendette o rivincite. Ci approcciamo alla partita in un altro modo, abbiamo una squadra capace di cambiare in qualsiasi momento". L'ho poi dovuto comunicare anche al presidente Andrea Agnelli e lui mi ha convinto a ritornare sui miei passi sottolineando che a volte nella vita si dicono anche cavolate, che non avrei dovuto preoccuparmi e che avrei dovuto andare avanti. Sulla Champions: "Vogliamo lottare non solo per la Champions, ma anche per campionato e Coppa. Vogliamo dimostrare quello che possiamo fare, vogliamo vincere e non guardarci indietro". Su Buffon: "E' un idolo per tutti nel calcio. Ho grande rispetto per ciò che fa e spero di vederlo in campo per molti altri anni".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato