Sport

Calhanoglu: "Modulo? Non facile cambiare. Mi devo adattare, Immobile un esempio"

Calhanoglu:

Non bastò ad Alberto Zaccheroni vincere un incredibile scudetto in anni dove la Serie A poteva essere paragonata ad una NBA giocata con i piedi, mettendo in campo uno spregiudicato 3-4-3 per potersi esimere dalla critiche presidenziali. La pessima prestazione sfoderata contro la Lazio non si dovrà più ripetere e per questo sarà necessario modificare profondamente la squadra. "Ma Immobile, che ha faticato a Dortmund e qui sta facendo benissimo, è un esempio".

Tra i pali verrebbe ovviamente confermato Gigio Donnarumma, protetto da una linea difensiva composta da Musacchio, Bonucci e Romagnoli, terzetto di difesa che abbinerebbe stabilità ed inventiva. Dobbiamo imparare a essere polivalenti, a cambiare anche in corsa. Sugli esterni inevitabile confermare Rodriguez e Conti, mentre in mezzo ad affiancare Kessie e Biglia potrebbero alternarsi Bonaventura e Calhanoglu. In attacco si giocherebbero due posti in quattro tra Suso, André Silva, Kalinic e Cutrone.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato