Scienza

Cassini, fatale 'ultimo bacio' a Titano: in rotta verso la fine

Cassini, fatale 'ultimo bacio' a Titano: in rotta verso la fine”

New York, 11 set.

Cassini concluderà la sua gloriosa missione tra quattro giorni dopo 20 anni di onorato servizio. È "l'ultimo bacio", come viene definito dagli scienziati della NASA, proprio per identificare l'azione di deviazione gravitazionale che porterà la navicella verso la sua fine. Prima della disintegrazione nell'atmosfera di Saturno, la sonda è pronta a regalarci gli ultimi scatti del suo favoloso viaggio: questa volta protagonista delle immagini è Titano, una delle lune del pianeta con gli anelli, che verrà fotografato da una distanza di poco meno di 120 mila chilometri.

"La nostra attività - spiega Mauro Galli, responsabile dell'ufficio tecnico, originario di La Spezia ma da anni in Sardegna - è stata richiesta per montare il supporto dell'apparato di ricezione dei segnali inviati dalla sonda Cassini; in pratica abbiamo realizzato ciò che è indispensabile affinché la struttura rimanga stabile quando il puntatore è in funzione". La missione porta anche il nome di Christiaan Huygens, matematico olandese che scoprì la luna Titano e capì il funzionamento degli anelli di Saturno.

La sonda si compone di due elementi: l'orbiter (ossia il veicolo che ruota attorno al pianeta) Cassini, della Nasa, e il lander (ossia il veicolo che atterra su un pianeta) Huygens dell'Esa. Lentamente l'orbita diventerà sempre più schiacciata verso l'atmosfera di Saturno, fino al punto in cui la stessa Cassini prenderà fuoco definitivamente.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato