Salute

Come il caffé previene il diabete: l'effetto protettivo del 'cafestolo'

Come il caffé previene il diabete: l'effetto protettivo del 'cafestolo'”

Diabete, il caffè possiede una sostanza per prevenirlo. Si tratta del 'cafestolo', che promuove la produzione di insulina e il controllo glicemico (controllo della concentrazione di zuccheri nel sangue) e riduce il rischio di sviluppare la malattia. E' il risultato di una ricerca su animali condotta da Fredrik Brustad Mellbye del policlinico universitario di Aarhus in Danimarca, pubblicata sul Journal of Natural Products. Lo studio che ha portato a questo risultato è stato realizzato su tre gruppi di topini ai quali è stato somministrato il cafestolo in un dosaggio diverso ai primi due gruppi, per nulla al terzo gruppo, questo per un arco di tempo di 10 settimane.

I primi due gruppi - a cui era stato somministrato il cafestolo - rispetto al gruppo di controllo che non assumeva nessuna sostanza, alla fine delle dieci settimane presentavano una glicemia ridotta tra il 28 e il 30%. Il primo gruppo, quello che aveva assunto una quantità maggiore di cafestolo, manifestava peraltro un altro effetto importante in relazione alla patologia, ovvero un aumento del 42% della sensibilità all'ormone che controlla i livelli di zucchero nel sangue. Infine gli esperti hanno visto che i topi che hanno assunto cafestolo hanno quasi raddoppiato (+75-84%) la loro produzione di insulina. E si, per curare e prevenire il diabete il cafestolo, sostanza presente nel caffè, è un'arma efficace. Una scoperta importantissima, che molto presto potrebbe diventare un farmaco per chi ha già il diabete, o per ridurre il rischio di ammalarsi in futuro.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato