Finanza

Consip, Renzi: "Il fango finirà addosso a chi ha falsificato le prove"

Consip, Renzi:

Oltre a tornare a ribadire, dal suo punto di vista, i meriti del proprio Governo in materia di lavoro e diritti, Renzi ha tracciato la via che a suo avviso si dovrebbe seguire per garantire un futuro migliore al Paese: abbassare le tasse, investimenti su scuola, lavoro, educazione e cultura, ma anche diritti come lo Ius Soli.

Grande partecipazione ieri sera a Barzago per l'apertura della festa provinciale del Pd Lecco, con gli interventi di dell'onorevole Roberto Giachetti, del segretario lombardo Alessandro Alfieri e soprattutto dell'ex premier e segretario nazionale Matteo Renzi.

"Un anno fa eravamo in testa, i sindaci delle altre città scherzavano: 'Tanto avete già vinto, si farà Roma 2024'". A questi si aggiungono manager di società partecipate pubbliche, nominati dal Pd, che sono obbligati a versare il 'pizzo' al partito. Oggi succede una cosa mai successa in Italia, per mano di una parte della magistratura che prova a mettere fuori legge un partito che rappresenta milioni di cittadini.

Mentre i grillini "hanno detto no alle olimpiadi e il mese dopo il vicecapo di gabinetto della Raggi è stato arrestato per corruzione. Ma allora stiano più attenti a chi scelgono". "Dire di no per paura significa condannare un'intera generazione: se fai politica devi prenderti le tue responsabilità".

"Parigi gode e Roma piange oggi, con 2 miliardi di dollari che vanno alle periferie della capitale francese".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato